fbpx Skip to main content

Il web designer è una figura che nel tempo è andata affermandosi sempre più. Oggi copre un ruolo fondamentale per quelle persone che decidono di affacciarsi al mondo del web con la propria impresa. E sappiamo che di questi tempi non avere un sito per la propria attività equivale quasi a non essere sul mercato. Ma di cosa si occupa effettivamente un web designer?

Design e usabilità

 

Innanzitutto quando si parla di web design si fa riferimento a tutti quei processi che portano alla creazione di un sito web. Più precisamente riguarda l’elaborazione del contenuto descrittivo e illustrativo, dei mezzi di comunicazione digitali e di ciò che rende un sito interattivo.

Il compito del web designer dunque riguarda due aspetti principali: la costruzione dell’impianto visivo del sito, il design appunto, e l’attenzione all’usabilità.

 

Design

L’impatto visivo di un sito web è la sua presentazione. È quindi fondamentale che esso risulti accattivante. Il web designer deve coinvolgere l’utente attraverso la giusta grafica. Illustrazioni, font, colori, tutto deve essere curato nei minimi dettagli e soprattutto nel rispetto dell’obiettivo del sito stesso. Dipenderà perciò dal target di utenti cui è destinato.

 

usabilità

Avere un sito bello esteticamente ma non funzionale equivale a possedere una bella auto con un motore guasto. L’esperienza di navigazione dell’utente deve risultare il più facile e intuitiva possibile. Quando un web designer progetta un sito deve fare in modo che le informazioni risultino facilmente raggiungibili. Non dovrà quindi essere eccessivamente articolato e tutto deve essere a portata di click.

 

L’obiettivo principale del web designer

 

L’obiettivo del web designer è sostanzialmente quello di mettersi a completo servizio del cliente che richiede la creazione del sito web. Il suo punto di partenza è infatti rappresentato proprio dalle esigenze del cliente. In fase di progettazione, il web designer sarà attento a soddisfare tutte le richieste in termini di contenuti, fascia di mercato a cui rivolgersi, obiettivi che si intendono perseguire e funzioni che il sito deve essere in grado di svolgere.

Per realizzare un sito si potrebbe semplicemente fare uso di piattaforme prefatte e gratuite, le quali permettono, anche a chi ha un budget limitato e scarse competenze, di essere presente nel web. Ma non senza considerevoli svantaggi!

 

Perché affidarsi a un professionista

Affidarsi a un professionista significa invece puntare su qualità e assistenza continua. Significa consegnare la propria idea nelle mani di un esperto, capace di estrapolare da essa una soluzione vincente. È il web designer infatti a consigliare la formula più adatta a rendere al meglio la pubblicità, per far sì che il messaggio che si vuole trasmettere arrivi agli utenti in modo chiaro ed efficace.

E le sue competenze sono fondamentali non solo sotto un punto di vista estetico, grafico. Piuttosto risulterà indispensabile per garantire al sito la giusta visibilità. Un web designer è a conoscenza di una serie di aspetti che chi si approccia in modo amatoriale a questo campo non possiede, prima fra tutte è l’analisi SEO.

Per rendere il proprio sito web facilmente trovabile è necessario che sia posizionato bene nei motori di ricerca, e quindi che ci sia un’ottimizzazione del contenuto scritto, dei link inseriti, dei codici usati, di tutta la struttura del sito. Il web designer sarà in grado di aiutarti o di indirizzarti agli esperti di settore.

Insomma si tratta di una figura di cui non si può più fare a meno se si vuole competere in una giungla come quella che è diventata ormai internet!

 

Creazione del sito e strumenti utilizzati

 

Andiamo ora a vedere nel concreto qual é il procedimento che il web designer segue nella creazione del sito web.

Innanzitutto organizza la struttura del sito, una sitemap da seguire, perché i contenuti vengano inseriti in modo coerente all’interno del sito. Prosegue nella progettazione ideando l’interfaccia grafica, come si presenterà il sito a livello estetico all’utente che ne fruirà. Inserisce quindi immagini, link, bande a tendina, caselle di ricerca e pulsanti, tutto ciò che permette all’utente di interagire.

 

Codici HTML e CSS

Per la creazione vera e propria, il web designer può utilizzare delle piattaforme quali WordPress o il sistema di codici HTML e CSS.

Con il primo realizza tutto ciò che ha a che fare con il contenuto e la struttura del sito, con il secondo ciò che riguarda l’aspetto strutturale e grafico del sito. Il codice CSS risulta uno strumento indispensabile nella progettazione del sito, uno strumento che ha semplificato molto la vita dei web designer.

Esso permette di compiere ritocchi a livello grafico senza dover agire su ogni pagina, ma nella sua totalità. Consente di tenere separati il linguaggio dei contenuti da quello appunto estetico.

Per quanto riguarda testi e foto o filmati da inserire nel sito, il web designer può avvalersi dell’aiuto di copywriters e videomakers esperti. Altro supporto che può richiedere è quello di un esperto SEO, a meno che non abbia lui stesso le giuste competenze.

Ottimizzazione SEO

A lavoro finito infatti, il web designer si occupa del posizionamento del sito all’interno di internet, facendo in modo di alzare le probabilità che l’utente si imbatta in esso durante la sua navigazione. Per farlo dovrà svolgere un’indagine relativa alla fascia di mercato cui si rivolge e i relativi competitors. Bisogna saper scegliere quindi i giusti tag da inserire, le keywords e le categorie in cui inserire il sito, garantirne insomma l’ottimizzazione.

Infine è necessario garantire all’utente una buona navigazione da ogni tipo di dispositivo. Rendere quindi il sito responsive, perché sia visibile al massimo della qualità sia su laptop che su tablet e smartphone.

 

Le competenze del web designer

 

Come abbiamo visto, il web designer non deve avere conoscenze solo strettamente relative all’aspetto operativo della creazione del sito. Al contrario deve possedere una serie di competenze che spaziano in diversi settori, potremmo dire quasi una conoscenza olistica del settore.

Conoscenza dei codici HTML e CSS e di Javascript, abilità tecniche nell’utilizzo di programmi quali Photoshop e Illustrator, nonché gusto estetico e capacità grafiche, conoscenza del concetto di usabilità del sito, predisposizione al lavoro in team, serietà sono alcune delle attitudini richieste.

Questo perché creare un sito oggi è ben diverso da quanto accadeva negli anni ’90. Oggi non è importante solo avere un sito bello esteticamente, accattivante. Esso è diventato uno strumento di marketing a tutti gli effetti. Deve attirare l’utente per farsi conoscere e per proporre un servizio o un prodotto, indurlo all’acquisto.

Ora che sai di cosa si occupa un web designer, pensi che questa figura possa esserti utile per ampliare nel web la tua attività?
Lascia un commento e Drakon ti fornirà l’assistenza di cui hai bisogno!

Leave a Reply